Travertini • Anibaldi Marmi

Travertini

Il travertino è una roccia molto utilizzata in edilizia, in particolare a Roma, fin dal primo millennio avanti Cristo. Il travertino è estremamente legato all’antica Roma: storicamente (molti edifici dell’antica Roma sono fatti di travertino) e geograficamente (Il termine travertino, infatti, deriva dal latino lapis tiburtinus – pietra di Tivoli -, poiché a quell’epoca veniva estratto dai monti vicino a Tivoli). Il travertino ha un origine sedimentaria calcarea di tipo chimico. La differenza tra il deposito calcareo di tipo spugnoso e il banco di travertino è data sostanzialmente dalla conformazione geologica del terreno di formazione: il calcare è uno dei depositi più frequenti in natura essendo prodotto dalla precipitazione di carbonato di calcio disciolto nell’acqua. Il colore del travertino dipende dagli ossidi che ha incorporato. La colorazione naturale varia dal bianco latte al noce, attraverso varie sfumature dal giallo al rosso. Oggi il travertino è usato per realizzare pavimenti, scale, caminetti e molto altro.